Reclamo ex art 10, ult. Co., L 3/2012 avverso il decreto di rigetto di omologazione al piano del consumatore con contestuale istanza di sospensione

In questa pagina trovi il modello per la redazione di un Reclamo ex art 10, ult. Co., L 3/2012 avverso il decreto di rigetto di omologazione al piano del consumatore n. ________ con contestuale istanza di sospensione

Torna all’elenco dei Formulari Civili


VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

TRIBUNALE CIVILE DI ___________

R.G. _________

Volontaria giurisdizione

Reclamo ex art 10, ult. Co., L 3/2012 avverso il decreto di rigetto di omologazione al piano del consumatore n. ________ con contestuale istanza di sospensione

     Il sig. ________, C.F. ___________, nato a__________ il _________ e residente a __________ (___) in via ________ n. ___, rappresentato, assistito e difeso dall’avv. __________del foro di ___________, C.F. B___________, con domicilio eletto presso il suo studio in _________ (___), alla via _____ n. __, al cui indirizzo di posta elettronica certificata (pec _______________) ed al cui numero di fax (_______________) potranno essere inviate le comunicazioni di rito nel corso del presente procedimento da parte della cancelleria, giusta mandato steso in calce al presente atto

PREMESSA

In data___________, il sig. __________, trovandosi nelle condizioni previste dalla legge 27.01.2012 n. 3 così come modificata dal decreto legge n. 179 dl 18.01.2012 e non ricorrendo cause ostative, depositava, innanzi all’intestato Tribunale a mezzo del sottoscritto difensore, istanza per la nomina di un professionista che svolgesse il ruolo di Organismo di Composizione della Crisi.

Il ricorso veniva rubricato al n. R.G. _________ ed assegnato al Giudice dott.__________________ (cfr. docc. __________allegati alla Proposta di Piano).

In data ___________, il Giudice assegnatario procedeva alla nomina dell’avv. ____________ quale O.C.C., ex art 15-comma 9- legge 27 gennaio 2012 n. 3, per valutare l’ammissibilità della procedura da sovraindebitamento la quale il successivo _______________ rinunciava all’incarico (cfr. docc. ________allegati alla Proposta di Piano).

In data 2__________, il Giudice disponeva nuova nomina indicando l’avv. _________, il quale accettava l’incarico di O.C.C. (cfr. docc. _______ e___allegati alla Proposta di Piano).

In data _________, il sottoscritto difensore depositava “Proposta di piano del consumatore” ed in pari data, il professionista incaricato quale OCC depositava la “Relazione particolareggiata ex art. 9 comma 3 bis. L. 3/2012”.

In data 06.02.2018 il Giudice fissava udienza per il giorno _______ dipsonendo “[…] esaminata la documentazione allegata e rilevato ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 12 bis co. 1 L. n. 3/2012 che la proposta soddisfa i requisiti previsti dagli artt. 7,8 e 9 e verificata l’assenza di atti in frode ai creditori; FISSA Udienza per la comparizione dell’istante e dei creditori nonchè dello stesso OCC e per l’eventuale omologa al giorno ____________ore 10.00.

Onera l’organismo di composizione della crisi di comunicare a tutti i creditori il presente decreto nonché la proposta/piano del consumatore almeno 30 giorni prima della udienza ed invita altresì il debitore ad indicare eventuali garanzie rilasciate per l’adempimento dei debiti ai sensi dell’art. 7 co. 1 e 8 co. 2 della citata legge.

Visto l’art. 12 bis comma 2 e rilevato che nelle more della convocazione dei creditori la prosecuzione del procedimento esecutivo n.r.g. ____________ – pendente innanzi al Tribunale di _____________ avverso il debitore_________e proposto dal creditore Compass Banca spa – potrebbe pregiudicare la fattibilità del piano, ne dispone la sospensione sino alla definizione del presente procedimento ovvero sino al momento in cui il provvedimento di omologazione diventerà definitivo”.

In data ____ la finanziaria C___________ spa depositava Osservazioni alla Relazione dell’OCC.

In data__________ la scrivente depositava memoria in risposta alle Osservazioni alla Relazione dell’OCC depositata da ____________.

All’udienza del _________ il Giudice si riservava in ordine all’ omologa.

Alla data _______________, veniva comunicato telematicamente, da parte della Cancelleria, al sottoscritto difensore il Decreto di rigetto n. cronol. ____________

 

*** ***** ****

Il decreto di rigetto del Piano del consumatore qui reclamato è palesemente ingiusto e gravatorio per i seguenti

MOTIVI

  • Sulla meritevolezza

Il Giudice non omolaga il “Piano del consumatore” per difetto meritevolezza del sig. _____________ sulla base delle consederazioni testualmente qui riportate

“____________________________________________________________.” (doc.46).

  1. Le condizioni di salute della madre ed il fabbisogno economico della stessa

Il Giudice argomentando il rigetto scrive testualmente “___________________________________________________”.

Il Giudice non tiene, però, nella benchè minima considerazione che, quasi contestualmente,________________________________

  1. B) La presenza in casa della moglie del sig. _________________

__________________

 

  1. C) Sull’utilizzo delle somme erogate a titolo di finanziamento dal dicembre ______ in poi

_________________________

  1. D) Sulla sospensione del decreto di rigetto

La mancata omologazione del piano del consumatore e, il conseguente rigetto dello stesso con il decreto de quo, fa venir meno la sospensione della procedura esecutiva rubricata al num. ____________ rg, pendente innanzi al Tribunale di __________avverso il debitore __________i e proposta dal creditore __________a spa (doc.53).

Fermo quanto precede il sig. _____________ ut sopra rappresentato, difeso e domiciliato con il presente atto propone

RECLAMO

avverso il decreto di rigetto di omologa del Piano del Consumatore n. cron.________ del_______ R.G. n. _______ emesso dal Tribunale di ____, Sezione Civile, nella persona del Giudice dott._____________ e, in accoglimento dello stesso reclamo

CHIEDE

che l’adito ed intestato Tribunale di Rieti voglia accogliere le seguenti conclusioni:

IN VIA PRELIMINARE:

sospendere l’efficacia del decreto di rigetto n. _______ datato ________ per le ragioni esposte in premessa;

NEL MERITO:

– revocare l’impugnato decreto;

– e, per l’effetto, omologare il Piano del consumatore.

IN VIA ISTRUTTORIA

Si richiede sin d’ora interrogatorio formale del sig.________________ e la prova per testi della sig.ra _________ e del sig. ____________ sui seguenti capitoli di prova:

1) Vero che, ____________;

2) Vero che, __________________;

 

Si depostano con numerazione progressiva i seguenti documenti:

  1. decreto di rigetto n. __________;
  2. ___________

_____________, lì ___________

Avv. __________


VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi