E SE FIRMO IN STAMPATELLO?

È legale firmare in stampatello?

Secondo quanto previsto dalla legge, la firma deve essere posta con la mano del suo autore; non si richiede una particolare grafia, né l’uso del corsivo

Cosa succede se si firma in stampatello?

La legge non prevede come si debba firmare, chiarisce solamente che la firma deve essere autografa, ossia fatta di pugno da chi accetta un contratto o mette per iscritto una propria dichiarazione.

Pertanto non ha valore il foglio di carta scritto al computer dove anche il nome e il cognome dell’autore sono stampati senza essere accompagnati da una sigla di riconoscimento, salvo che si tratti di firma digitale.

La firma ha lo scopo di risalire all’identità del sottoscrittore, al fine di attribuirgli la paternità della manifestazione di volontà contenuta nel foglio scritto. Per tale motivo, la firma deve avere gli elementi di personalizzazione che possono far risalire al suo autore.

Essendo appunto un elemento di personalizzazione, la legge non dice come essa debba essere apposta, proprio per permettere a ogni uno di avere i propri elementi identificativi.

Conseguentemente a quanto appena detto, non possiamo dire che firmare in stampatello sia illegale; infatti se la persona è abituata a firmare in tal modo, questo segno grafico è elemento di caratterizzazione sufficiente.

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 2817/07 ha disposto che:

“Poiché la firma si caratterizza per l’autografia della sua formazione e della sua attitudine ad evidenziare un qualche elemento di identificazione, anche allo scopo di pervenire possibili abusi o vere e proprie falsificazioni, non può escludersi a propri ed in modo generalizzato che la firma debba essere necessariamente redatta in carattere corsivo ove anche quella in stampatello presenti elementi di peculiarità”.

I giudici della Corte di Cassazione hanno precisato che la firma in stampatello è valida a che per gli atti processuali, infatti la sottoscrizione di un atto processuale deve essere autografa, ossia deve essere redatta in pugno da colui che risulta il sottoscrittore.

Dott.ssa Benedetta Cacace


VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Potrebbe interessarti

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi