CNF:INADEMPIMENTO AL MANDATO PROFESSIONALE (E LE FALSE DICHIARAZIONI RASSICURANTI AL CLIENTE)

Integra inadempimento deontologicamente rilevante al mandato (art. 26 ncdf già art. 38 cdf) e violazione doveri di probità, dignità e decoro (art. 9 ncdf, già artt. 5 e 8 cdf) la condotta dell’avvocato che, dopo aver accettato in … scarica articolo completo.

Vedi il testo della sentenza:

Consiglio Nazionale Forense (pres. f.f. Picchioni, rel. Salazar), sentenza del 24 novembre 2017, n. 187

Fonte: http://www.codicedeontoligico -cnf.it

Potrebbe interessarti